Pubblicato da: thinkingdigital | 6 gennaio 2010

L’ultima creatura di Promodigital:”Buzz Marketing nei Social Media – Come scatenare il passaparola on-line”

Ho approfittato delle festività per dedicarmi alla lettura del saggio “Buzz Marketing nei Social Media – Come scatenare il passaparola on-line” scritto dal team di Promodigital (D. Caiazzo, A. Colaianni, A. Febbraio e U. Lisiero), edito da Lupetti.
Il testo, dalla scrittura semplice e scorrevole, tocca i diversi aspetti del Word of mouth/mouse e del social media marketing, temi molto caldi in questo periodo.

Il libro l’ho vinto a seguito di un’estrazione a sorte organizzata proprio da Promodigital, che non ha esistato ad applicare le regole del WOM marketing per scatenare la conversazione sul proprio prodotto.
Infatti, come si legge a pag. 53 del libro,

 “Scopo del buzz marketing è alimentare le conversazioni delle persone attorno a una marca/prodotto/servizio”.

 Differisce del passaparola perché non si attiva autonomamente, ma grazie ad attività di marketing on e offline.

Buzz marketing nei social media

Buzz marketing nei social media - Copertina

Uno dei sistemi è, appunto, quello di avviare il blog buzz: si scelgono dei blogger che trattano argomenti pertinenti al prodotto/marca da promuovere, li si invita a degli eventi o gli si fa testare il prodotto in anteprima, nella speranza che il blogger – una volta “visionato” il prodotto – scriva delle considerazioni della sua esperienza nel suo blog, alimentando la discussione su di esso e agendo sulla sua notorietà e reputazione.
Esattamente come sto facendo io in questo momento.

La scelta dei blog- come si legge nel capitolo 2 del libro – non avviene solo in base alla loro notorietà e alla rilevanza (la site rilevance è misurabile in base ai seguenti parametri quali: n° visite mensili, frequenza di aggiornamento, punteggio Technorati, PageRank e n° followers RSS), ma anche in base all’affinità con il prodotto/servizio oggetto della campagna e dal tipo di contatto che il blogger instaura con i suoi lettori.
In tal senso, gli autori distinguono 3 tipologie di blogger:

  • Top blogger: sono i più noti, ma proprio per questo non stimolano la conversazione. Utili essenzialmente per aumentare l’awareness del brand.
  • Blog intermedi: che generano meno visite, ma più conversazioni tra i blogger
  • Blog di nicchia: (un po’ come il mio) che hanno un numero di lettori ridotto, ma con i quali l’autore ha in contatto diretto e, quindi, potenzialmente più influente.

Nel libro è più volte rivolta l’attenzione su un argomento a me caro: quello della reputazione online. Nel quarto capitolo potete trovare anche un’interessante panoramica dei principali web-tool per il monitoraggio della brand reputation on-line.

Un breve accenno è fatto anche sulle monitoring dashboard per l’analisi delle conversazioni online – come Radian 6 – aspetto che  però credo vada approfondito maggiormente.

Proprio sull’argomento della web reputation , vi riporto delle interessanti slides, fatte da uno degli autori Andrea Colaianni, che ricalcano molti aspetti approfonditi nel testo:

Per la sua semplicità penso che il libro  “Buzz Marketing nei Social Media – Come scatenare il passaparola on-line” possa essere letto anche dai non addetti ai lavori che vogliono farsi una cultura sull’argomento.

Personalmente avrei preferito la presenza di maggiori approfondimenti sulla tematica delle metriche per la misurazione delle campagne, magari con alcuni parametri di benchmark che rendano più facile l’analisi dei risultati.

E’ pur vero che all’interno del manuale ci sono diverse schede riassuntive di case history reali, che aiutano a farsi un’idea più concreta delle campagne e della loro gestione.

Se vi siete incuriositi, potete acquistare il libro da questo URL.

Inoltre, per tenervi aggiornati potere diventere fan della pagina di FaceBook dedicata al libro.

Annunci

Responses

  1. Letto anche io, davvero interessante!!!

  2. […] L’ultima creatura di Promodigital:”Buzz Marketing nei Social Media – Come scatenare il passaparola on-line” Ho approfittato delle festività per dedicarmi alla lettura del saggio “Buzz Marketing nei Social Media – Come scatenare il passaparola on-line” scritto dal team di Promodigital  (D. Caiazzo, A. Colaianni, A. Febbraio e U. Lisiero), edito da Lupetti. blog: Thinking digital | leggi l'articolo […]

  3. […] leader nel settore: in questo caso si tratta dei ragazzi di PromoDigital, autori del manuale “Buzz Marketing nei Social Media – Come scatenare il passaparola on-line”, che mostreranno ai partecipanti del corso, come progettare un Piano di comunicazione non […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: