Pubblicato da: thinkingdigital | 7 febbraio 2009

Videogames e pubblicità: un connubio perfetto

un connubio perfetto

Videogame e pubblicità: un connubio perfetto

La tecnologia digitale, con la sua capacità di fornire un’immensa quantità di informazioni in una forma facilmente accessibile, ha cambiato le modalità con cui i consumatori si relazionano con  i prodotti e con il mercato. Ma il consumatore di oggi è cambiato – come dice Kotler – è un edonista che ricerca esperienze d’acquisto uniche ed emozionanti, inoltre è portato al divertimento come principale fonte di appagamento. In tale contesto, il videogame sembra presentarsi come il medium ideale volto a catturare l’attenzione di una fascia di consumatori sempre crescente. Il videogioco, oltre ad essere un substrato ottimale per lo sviluppo di forme di nuove product placement, puo essere accoppiato a meccanismi virali per creare nuove forme di advertising online non intrusive. 

I giovani, ma anche gli adulti durante il lavoro, spesso si sfidano in piccoli videogiochi sponsorizzati: questi vengono detti tecnicamente adevergames.
L’advergame è un potente format pubbicitario che può essere inserito nel mix di comunicazione per raggiungere in maniera efficace obiettivi quali:

  • l’accrescimento della conoscenza di marca,
  • il lancio di un nuovo prodotto,
  • la creazione di database sugli utenti,
  • la costruzione e il rafforzamento dei valori di marca,
  • l’aumento del traffico sui propri siti
  • la fidelizzazione dell’utenza.

In Italia il primo gioco aziendale compare nel 2001. L’apripista è stato Ferrero decidendo di inserire all’interno degli ovetti Kinder un codice che, previa registrazione sull’apposito mini-sito, permetteva ai bambini di partecipare a un concorso a premi e di giocare online. Dopo di che l’advergaming è stato adottato in maniera profittevole da molte altre aziende e la sua diffusione sembra oggi inarrestabile. Per saperne qualcosa di più potete leggere la voce che ho aggiunto su Wikipedia a riguardo.

Nel libro“Videogames e pubblicità: un connubio perfetto”, scritto con il collega Giuseppe Costanza,  si analizza il videogioco come canale pubblicitario,  descrivendone vantaggi e svantaggi, il tutto arricchito dalla descrizione di diverse case history.

 Leggi la recensione su GPI

Annunci

Responses

  1. […] Costanza e S. Mendola, “Videogames e pubblicità: un connubio perfetto”, Lulu.com, […]

  2. […] nel capitolo “Advergame e In-game advertising”, è un estratto della mia auto-pubblicazione Videogames e pubblicità: un connubio perfetto e tratta delle principali forme di game […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: